MALEDETTI VANDALI , barbari di ritorno

Architetti e storici  si interrogano:  la nuova Notre Dame dovrebbe essere meno sovraccarica di  significato cristiano”
Emmanuel Macron ha promess :  costruiremo Notre Dame “più bella di  prima” ed  ha annnunciato un concorso internazionale per munirla di “un gesto architettonico contemporaneo”.
Abbiamo constatato che  per molti  – e non solo musulmani  –  la cattedrale non voleva dire niente. Che ci vivono sotto, allo stesso modo che il fellah che pascola le sue capre sotto le piramidi egizie :  resti di una  civiltà cui non ha avuto parte.  Ma qui, ad esprimersi così sono europei moderni.   Ogni loro frase è una conferma che essi sono selvaggi  accampati tra gli splendori di un  passato a cui non appartengono – perché hanno volontariamente cancellato ogni tradizione, ogni “significato” (che trovano molesto) ogni cultura e, ovviamente ogni rispetto e persino ogni senso estetico. Vogliono il brutto con McDonald  e lo shopping center dappertutto.  La scuola progressista non gli  ha insegnato niente, così come la società  e i media. Sono la dimostrazione del detto di Ortega  y Gasset:  il  progressismo è incapace di trasmettere il progresso, perché  non “consegnano”   le conquiste  del  passato ai loro figli – consegnare, tradere  – e quindi li lasciano barbari non civilizzati.
LEGGI TUTTO
Fonte – https://www.maurizioblondet.it/maledetti-vandali-barbari-di-ritorno/

Condividi

I ricchi vogliono solo fuggire – da quello che hanno creato

Riprendo  qui una informazione  che devo al lettore “IVO”  e merita approfondimento
“Douglas Rushkoff, definito dal MIT “uno dei dieci più influenti intellettuali”, è stato “affittato” (alla modica cifra che lui descrive come “la metà del mio salario annuale da professore”) per celebrare una lezione riguardo “il futuro della tecnologia”.
Mentre si stava preparando ad andare sul podio dove già si immaginava di dover parlare ad una platea di banchieri d’affari (con quello che l’hanno pagato se ne aspettava una sala piena) che presumeva volessero un aggiornamento riguardo tecnologie, per i loro investimenti, alla fine si è ritrovato in una saletta verde con un pugno di persone (ricchissimi ed influenti banchieri mondiali) la cui unica preoccupazione sembrava essere “quando scoppierà (non se scoppierà, ma quando) la rivoluzione popolare che li obbligherà a nascondersi e fortificarsi, cosa potranno fare per uscirne immuni?”.
LEGGI TUTTO
fonte – https://www.maurizioblondet.it/i-ricchi-vogliono-solo-fuggire-da-quello-che-hanno-creato/

Condividi

Facciamo un esperimento con Greta

FACCIAMO UN ESPERIMENTO CON GRETA.

Greta sarà a Roma il 19!”,  siete pronti alla festosità  corale e intenerita  che i media dedicheranno a  questa ragazzina  Asperger che  “salva   il Pianeta” e delle belle  gioventù che si uniranno a lei a piazza del Popolo   sciopereranno “per il Clima”. Tutto così fresco e spontaneo, ecologico, senza suggeritori né finanziatori  della tournée di Greta. Noi  vi proponiamo, se  …

Leggi tutto.

fonte – https://www.maurizioblondet.it/?email_id=2743&user_id=13803&urlpassed=aHR0cHM6Ly93d3cubWF1cml6aW9ibG9uZGV0Lml0L2ZhY2NpYW1vLXVuLWVzcGVyaW1lbnRvLWNvbi1ncmV0YS8&controller=stats&action=analyse&wysija-page=1&wysijap=subscriptions

Condividi

MULTICULTURALISMO. LA NUOVA RELIGIONE POLITICA

Il multiculturalismo è l’alfa e l’omega della democrazia occidentale del secolo XXI, l’unico volto possibile della postmodernità secondo i suoi banditori. Strana democrazia quella che proscrive le opinioni in base ai criteri del momento, enfatizza qualsiasi identità particolare ma nega la possibilità di un’identità comune, riducendo al silenzio in nome del pluralismo! La metamorfosi …

Leggi tutto.

fonte – https://www.maurizioblondet.it/multiculturalismo-la-nuova-religione-politica-2/

Condividi

Svezia, il paradiso umanitario ostaggio degli immigrati

L’inchiesta del Messaggero racconta il naufragio del modello “porte aperte” nel paese dei sessanta ghetti impenetrabili da autorità e polizia Luglio 2017: Dan Eliasson, capo della polizia svedese, rompe il muro di omertà del governo e si rivolge ai cittadini con un appello in tv: «Aiutateci, aiutateci!». Eliasson racconta che le aree sfuggite al controllo dell’autorità di Stato e “vietate” alle forze dell’ordine sono ormai …

Leggi tutto.

fonte – https://www.maurizioblondet.it/?email_id=2733&user_id=13803&urlpassed=aHR0cHM6Ly93d3cubWF1cml6aW9ibG9uZGV0Lml0L3N2ZXppYS1pbC1wYXJhZGlzby11bWFuaXRhcmlvLW9zdGFnZ2lvLWRlZ2xpLWltbWlncmF0aS8&controller=stats&action=analyse&wysija-page=1&wysijap=subscriptions

Condividi

Governo Draghi, via all'ultimo saccheggio

GOVERNO DRAGHI, VIA ALL'ULTIMO SACCHEGGIO

I lettori avranno almeno apprezzato la perfetta coordinazione e simultaneità: A) “Mattarella pensa di nominare Draghi senatore a vita” b)  Di Maio abbraccia l’europeismo, vuol far entrare il Grillismo nEl partito popolare europeo, sceglie di andare da Fazio per attaccare “i sovranisti” – La crescita delle forse sovraniste in Europa danneggerà l’Italia” – dopo averle bollate di negazioniste dell’Oloché (il …

Leggi tutto.

fonte – https://www.maurizioblondet.it/?email_id=2723&user_id=13803&urlpassed=aHR0cHM6Ly93d3cubWF1cml6aW9ibG9uZGV0Lml0L2dvdmVybm8tZHJhZ2hpLXZpYS1hbGx1bHRpbW8tc2FjY2hlZ2dpby8&controller=stats&action=analyse&wysija-page=1&wysijap=subscriptions

Condividi

IL MOSTRUOSO SENZA LIMITI della sodomia

Nebraska, a 61 anni partorisce per il figlio gay. "Un dono di una madre"

Nebraska, a 61 anni partorisce per il figlio gay. “Un dono di una madre” Elliott Dougherty, Matthew Eledge sua madre Cecile, e la piccola Uma (reuters) Nello stato del Midwest, di cultura conservatrice, l’uomo e il coniuge avrebbero avuto problemi nell’adozione. Aveva anche perso il lavoro dopo il matrimonio

Leggi tutto.

fonte – https://www.maurizioblondet.it/il-mostruoso-senza-limiti-della-sodomia/

Condividi

Curano per cambio di sesso bambini di tre anni

Scandalo a Londra. Dal Daily Mail:
Fine dell’esperimento  transgender sui bambini  “dicono i lavoratori  che  hanno dato l’allarme  dopo essersi licenziati dalla clinica, che trattano pazienti di appena tre anni

  • Cinque dipendenti i della clinica GID (Gender Identity Development Service) si sono dimessi
  • I medici hanno riferito che i bambini stanno ricevendo una  terapia per il cambio di genere  inutile
  • Un informatore rimase in servizio solo per impedire a più bambini di farsi curare
  • Il numero di giovani indirizzati al servizio è passato da 94 nel 2010 a 2.519 l’anno scorso
  • Cinque lavoratori denunciano  irregolarità presso l’unica  clinica transgender del Servizio Sanitario Nazionale in Gran Bretagna si sono dimessi perché impauriti dal fattto che  bambini di tre anni stanno subendo senza necessità  il trattamento di cambiamento di sesso.

leggi tutto
fonte – https://www.maurizioblondet.it/curano-per-cambio-di-sesso-bambini-di-tre-anni/

Condividi

"La mafia nigeriana non esiste" (è quel che dicono sempre i mafiosi…)

"LA MAFIA NIGERIANA NON ESISTE" (è quel che dicono da sempre i mafiosi)

“LA MAFIA NIGERIANA NON ESISTE” (è quel che dicono da sempre i mafiosi)

Papa Francesco: “Chi ha il cuore razzista si converta” Il Papa, durante l’udienza a docenti e studenti dell’Istituto San Carlo di Milano, ha avvertito i ragazzi: “Chi alza un muro finirà schiavo dentro i muri costruiti, senza orizzonti”. E ha aggiunto: “La mafia? È roba nostra, non l’hanno inventata i nigeriani” Ha chiesto di “non avere paura dei migranti”, aggiungendo: “I …

Leggi tutto.

fonte – https://www.maurizioblondet.it/?email_id=2720&user_id=13803&urlpassed=aHR0cHM6Ly93d3cubWF1cml6aW9ibG9uZGV0Lml0L2xhLW1hZmlhLW5pZ2VyaWFuYS1ub24tZXNpc3RlLWUtcXVlbC1jaGUtZGljb25vLWRhLXNlbXByZS1pLW1hZmlvc2kv&controller=stats&action=analyse&wysija-page=1&wysijap=subscriptions
 

Condividi

Il mandato di arresto europeo: prospettiva gulag

Momento topico dell’evoluzione del diritto penale europeo, era stato il Consiglio europeo di Tampere del 1999.
Nella proposta di decisione quadro che ne era nata e nei suoi sviluppi (DQ 2002/584/GAI), paludati dai consueti proclami eurocratici di libertà e di magnifiche sorti e progressive, avevano preso corpo principi che devastavano l’ordinamento costituzionale e penale italiano.
Per veicolare il tossico senza seri sussulti di coscienza, nel Belpaese si contava forse sulla tradizionale superficialità ideologica con cui i nostri governanti sono soliti accogliere le proposte europeiste. E probabilmente anche su un radicato, secolare spirito di sudditanza di larghi strati della società italiana nei riguardi degli altri europei.
Invece – fatto memorabile – si era sviluppato un confronto serrato sul tema, con cui si era segnalata  all’attenzione del pubblico e degli specialisti meno attenti l’esistenza di una proposta europeista che prevedeva l’inimmaginabile.
Inimmaginabile come dovrebbe esserlo, ad es., la possibilità di essere puniti chissà dove – l’Europa è grande – per un fatto commesso in Italia, in spregio al principio costituzionale e di diritto naturale del giudice – la ripetizione è d’obbligo – naturale.
leggi tutto
fonte – https://www.maurizioblondet.it/il-mandato-di-arresto-europeo-prospettiva-gulag/

Condividi
1 2 3 4 5 6 15